ITINERARIO TRA CULTURA E NATURA
Nel Parco Nazionale del Pollino, il Parco e le tradizioni della comunità etnica “Arbereshe” di S. Costantino Albanese e
la conoscenza dell’ecosistema “geologico” del Parco.

Mattina: arrivo a San Costantino Albanese. Visita al piccolo museo etnico e al Paese.
Spostamento presso il Rifugio Acquafredda per il pranzo libero.

Pomeriggio: breve escursione a piedi sino a 1300 Mt. per osservare La “Timpa di Pietrasasso”.
Ore 18.00: termine dell’escursione e dei nostri servizi, rientro per la propria sede.

NOTIZIE E INFORMAZIONI SUI LUOGHI PROPOSTI NEL PROGRAMMA

La Comunità “arbereshe” nel Parco Naz. del Pollino, l’ecosistema geologico delle Timpe.
Nel Parco vi è la presenza di otto paesi appartenenti alla minoranza etnica Albanese, insediatesi tra il 1540 e il 1570 nei territori del regno delle due Sicilie, fuggiti dall’Albania in seguito all’invasione Turca. Queste comunità ancora oggi, mantengono viva la loro storia, la loro lingua e le loro tradizioni religiose caratterizzate dal rito” Bizantino-Greco”. La presenza di piccoli musei etnici testimoniano alcune attività artigianali, come la produzione dei “tessuti di ginestra “e di alcuni strumenti musicali a fiato chiamati “surduline”.Grande rilevanza scientifica è la presenza della “Timpa di Pietrasasso” e la “Timpa Delle Murge” testimonianza dell’attività vulcanica sottomarina avvenuta in era “mesozoica” con estrusioni laviche che costituiscono un raro e armonioso esempio di “ecosistema geologico”, dove affiorano straordinarie masse di “lava a cuscino” di 130 milioni di anni.

Il Programma prevede:

La guida escursionistica autorizzata dal Parco per l’intera giornata e l’ingresso al museo etnico.

È consigliabile per l’escursione il seguente equipaggiamento: Zainetto – borraccia termica – pantaloni lunghi – scarponcini da trekking – mantellina per la pioggia – camicia di cotone – giacca a vento non pesante – copricapo e medicine personali.

Il programma potrebbe subire delle variazioni a causa di condizioni climatiche avverse o per cause tecniche non dovute all’organizzazione.